WhatsApp: come mantenere private le nostre chat

Ormai nessuno può più fare a meno di WhatsApp, la famosissima applicazione di messaggistica multi-piattaforma tra le più scaricate degli ultimi tempi. A catturare ed a rendere questa app così apprezzata c’è sicuramente il fatto che con questa si ha la possibilità di poter mandare e ricevere messaggi praticamente a costo zero e senza nessun limite.
Ma, ovviamente, esistono anche alcuni aspetti negativi. Il maggior problema relativo a WhatsApp riguarda la privacy. Infatti, gli hacker sono sempre in agguato e non sono pochi i casi in cui gli utenti hanno subito una violazione di privacy.
Cosa fare? La soluzione sta in un’altra applicazione: WhatsApp Locker. Questa, una volta scaricata, permetterà di impostare un pin per entrare su Whatsapp mettendo la vostra privacy ancor più al sicuro.

Il funzionamento è molto semplice: una volta installata, la app vi chiederà di impostare un pin a vostra scelta, modificabile ogni volta lo si voglia, da inserire per fare l’accesso su Whatsapp.
Così facendo, chiunque tenti di entrare per spiare le vostre chat private, si troverà a dover fare i conti con le 4 cifre segrete. Non solo: l’applicazione permette inoltre di scattare una fotografia a chiunque provi ad entrare nel vostro Whatsapp inserendo un codice sbagliato. In questo modo, potrà essere facilmente smascherato.
In aggiunta, l’applicazione consente anche di poter attivare un Autolock Time, ovvero un’opzione che permette di impostare un timer per l’auto-blocco di Whatsapp. In questo modo, se per esempio impostiamo un timer di 10 minuti, l’applicazione si bloccherà in maniera automatica trascorsi 10 minuti dall’ultimo utilizzo e richiederà il pin per poter essere sbloccata.